Contrasti

Contrasti

Ho visto l’alba.
Portava un collettino di taffetà, bizzarro e lucente,
come nuovo, sulle spalle forti del mio mondo.
Una Meraviglia!
Sfuma veloce all’orizzonte.

Tra orli d’ombra di nuvole scure 

pensieri brucianoimage

come caffè riscaldato del giorno prima
o vane riflessioni sui perchè della sera.

Ho profuso unguenti fragranti su occhi assonnati,

pozza riarsa tra i sassi di un torrente impietoso.

Passato remoto.

Verrà l’ora in cui foglie rassegnate
cadendo lungo gli argini di fossi fangosi
cancelleranno anche le orme alate dei tuoi piedi.
Peró
oggi
Cuore mio
ancora io scriverò per te parole odorose
sui muri della nostra casa.