Archivio dell'autore: murachellibenedetta

Informazioni su murachellibenedetta

Sono nata a Cemmo, piccolo borgo della Valcamonica , ricco di pietre ricamate che solo in leggende poetiche possono tramandare l'irripetibile abituale quotidianità di lontane vicende, sguardi verticali, storie minuscole. Vivo a Peschiera Borromeo, cittadina conglobata nella metropoli milanese. Scrivo perché parole stregate stringono buffe alleanze con mani disubbidienti.

Clochard

Vecchia… sei vecchia Mi rimbomba il verso: vecchia di stracci, di miserie, di abbandoni, ma non di anni. Mi sfilano attorno piedi in scarpe che parlano, denunciano, esultano, ignorano. Il rumore dell’indifferenza non lo sento più. “Tu farai una brutta … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piumini

Piumini (pappi) …vivo tra la malizia delle cose lo so e la conosco ma ci gioco… nelle giornate di sole so che i pappi mi ingorgheranno le narici e mi abbruceranno gli occhi, ma io ci gioco lo stesso. Sabato … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Tohh…ho trovato un pennino

Tohhh… Ho trovato un pennino 15 ottobre 1940, 18.o fascista, primo anno di guerra, ho sei anni ed è il mio primo giorno di scuola: grembiulino nero, scarponcini nuovi, cappottino di buona lana scampata all’autarchia, in mano una cartellina di … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

coda…. scomoda (parole pazze)

 di Benedetta CODA SCOMODA  di Benedetta Il problema era il cappottino. Per infilarselo ci metteva un sacco di tempo perché quella sua flessibile appendice andava attentamente arrotolata.. La pelle era delicata come quella di un bimbo, rosea e sottile. Il … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Quasi una visione

Dio è grosso si muove e vola stridendo come gabbiano ferito cade ritorna in cielo e si fa passero aquila o serpente Dio è abbastanza non scivola sulla melma dei sassi Dio non è prepotente bussa alla porta e se … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Dediche x compagni di scrittura

“Fortuna è costeggiare  orti e giardini – estesi labirinti – colori distinti di distinte stagioni” ————————————————————————————————————– Stefania – nel suo prato-giardino si nasconde tra gli occhietti della madonna e le stelline del biancospino, ne raccoglie il profumo per rallegrare la cima … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Prima di spegnere la luce

Allora ragiono: prima di spegnere la luce…io che faccio? Devo ammettere che l’idea principale è quella del risparmio, centesimi in bollette e queste tuttora per me incomprensibili. -SPEGNETE LA LUCE! – L’ordine veniva da mio padre ed era senza appello. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Blù

Di nuovo quasi primavera fastidiosa già di insetti e stridere di rondini chi le canta romantiche ha in cuore solo un verso di monotonia stridente filtrante da quelle loro tane sospese tradite dalla sporca peluria affaticate da involontaria costanza un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sono galla (adotta una gallina)

Io sono galla, sono nata così, il mio aspetto ‘equivoco’ si intravvedeva fin da pulcia e lanciai il pigolo più acuto quando, con mano lesta, qualcuno mi rovesciò il botolo delle mie parti intime per scoprire il mio sesso. – … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Parole all’alba

La luna ha perso gli occhi suoi nei fossi Nel baratto tra ogni luce e le ombre della notte Freme la foglia nel buio fila trame il mio cuore Scende ogni opera dell’anima e si perde nel silenzio dell’urlo del … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti