atmosfere

La grande vetrata della finestra della scuola
rimanda un’immagine scomposta.
Sembrava un uccello
il  capo reclinato fastidioso quel becco
e l’occhietto socchiuso.
Freddo che freddo tra le piume
scorre l’acqua, o ristagna
ed io non ho ali e l’anima è in apnea.
solo le grandi foglie di un’estate
sciorinano lontani pigolii
Bambini in guerra.
Annunci