La scimmietta

È petulante stamattina la scimmietta 
non vuole il vestito di questa primavera
vuole una posizione di vantaggio.
E gorgoglia gridi come squittii 
spostando gracidi fiati
in cerca di imitative armonie.
Non sforzarti, le dico, tu mi piaci così.
Ogni tuo pelo mi conferma dure lotte primordiali
e punge e cuce sudari su nuovi mutamenti.
Ti sei evoluta ma… tranquilla, lì dove te ne stai
annidata da milioni di anni, pulsa sempre 
rosso di linfa il mio con il tuo cuore.
Anche per oggi: Buongiorno! 
E, suvvia, salutiamo papà  Darwin.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...