Oggi sono pigra e scandaglio i ricordi

Che bello andare in giro con la barca in mezzo al mare i pesci sotto guizzano riverenza e la schiuma a poppa specchietta frammenti di raggi di sole.
Tutto gioca attorno, il motore ritma i giri dell’elica e non dà fastidio. Questo azzurro traspare come l’acqua per la vigna al paese. Ricordo la voce di mio padre: – Stai attenta prima sciogli la calce nell’acqua e poi aggiungi il solfato di rame -. Non ricordo le proporzioni tra il bianco della calce e il blu cristallino del solfato in grani ma ia miscela creava un celeste pastoso.
Questo pensavo quando al volante di un gommone sganciavo pensieri al ritmo dell’ Evinrude 40 HP. In Croazia da un’isola all’altra e Ivo, il mio bambino al traino, che volava sulle onde attaccato al cavo degli sci. Aria sole pioggia e vento e lune e una tenda a casetta rossa e blu. Queste le nostre avventurose vacanze estive tra gente sempre nuova. Polacchi riuniti in tende povere e sguarnite, senza catino e pasti molto ma molto frugali, tedeschi chiassosi, birrosi e mangiosi: das ist viel gut!!! Inglesi che ai fagioli aggiungevano cucchiaiate di zucchero e Italiani di Roma, pochi per la veritá e un po’ spocchiosi, francesi con le immangiabili potaje per i bambini.
Dario, il mio secondogenito, aveva 3 anni. Familiarizzava con tutti con gorgheggianti yes, oui, ja, da-da… che poi erano tradotti tutti in sì ma lui ne ricavava una cantilena che suonava come un discorso molto serio.
Sono trascorsi anni e anni ma proprio oggi nel mulinello delle foglie che il vento trascina in un gioco di morte, mi torna in mente una vacanza a Palinuro.
Fino a quell’agosto del 1968, io ne avevo in testa solo il nome letto e perso tra le righe dell’Odissea e la mitologia.
Mi stupì che esistesse davvero e così bianca e a tratti brillante quella sua spiaggetta al di là dell’arco naturale! Vi si arrivava percorrendo una stradetta sterrata tra ulivi centenari che, costeggiando il fiume Mingardo, terminava quasi direttamente in mare.
Il 1100 fiat, stracarico, dopo i circa 900 km., si fermava con un ultimo sobbalzo tra sassi e radici; giusto il tempo di stiracchiarsi un po’ le membra e poi tutti al lavoro: montare la tenda, organizzare – tutt’eccose – nel ventilato caldo clima del sud. I bambini corrono, gridano, si spruzzano, raccolgono pigne che trasformeranno in fantasiosi giocattoli. Io faccio l’inventario degli attrezzi per la cucina: pentole e pentolini, piatti e bicchieri in melamina (nuovo materiale somigliante alla plastica) e l’immancabile griglia augurio o miraggio per abbondanti pescate.
Nelle camerette niente brandine, troppo ingombranti, al loro posto comodi materassini ritagliati da un rotolo di gomma piuma e ricoperti di tela leggera e colorata come il vestito della festa. Ero brava io con la vecchia Singer.
Che lusso di vacanze!
E che bello la sera sdraiarsi sulla sabbia ancora calda e guardare il cielo gremito di stelle e poi, così soddisfatti da restare silenziosi, al ritmo dello sciabordio della risacca, addormentarsi tenendosi abbracciati tutti e quattro nella tenda a casetta, ricchi di tutti i regali dell’estate.

Annunci

Informazioni su murachellibenedetta

Sono nata a Cemmo, piccolo borgo della Valcamonica , ricco di pietre ricamate che solo in leggende poetiche possono tramandare l'irripetibile abituale quotidianità di lontane vicende, sguardi verticali, storie minuscole. Vivo a Peschiera Borromeo, cittadina conglobata nella metropoli milanese. Scrivo perché parole stregate stringono buffe alleanze con mani disubbidienti.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...