Io non so dove vanno le preghiere

Io non so dove vanno le preghiere
Parole e lacrime pesanti di millantate indulgenze
Piovono gocce di speranza
Lungo gli irti sentieri dei santi
Respinte dalle aeree cattedrali di pietra
Orfane e peregrine, sfinite cercano rifugio
Negli inospitali scali del vento
O inarrendevoli migranti
Perennemente vagano in un lassù indefinito
Pigiate sui tappeti volanti della misericordia.

Annunci

Informazioni su murachellibenedetta

Sono nata a Cemmo, piccolo borgo della Valcamonica , ricco di pietre ricamate che solo in leggende poetiche possono tramandare l'irripetibile abituale quotidianità di lontane vicende, sguardi verticali, storie minuscole. Vivo a Peschiera Borromeo, cittadina conglobata nella metropoli milanese. Scrivo perché parole stregate stringono buffe alleanze con mani disubbidienti.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Io non so dove vanno le preghiere

  1. chiaralorenzetti ha detto:

    L’ha ribloggato su squarcidisilenzioe ha commentato:
    Le parole sono parole, si sa.
    Ad alcuni, restano parole; ad altri, come Benedetta, diventano poesia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...