Archivi del mese: ottobre 2014

6 Gennaio: Gabinat!

6 gennaio: Gabinat! Che flemma, questa mattina non ho niente da fare perchè non voglio fare niente, forse scrivere ma ci vuole un punto di partenza. Un cd ritma un tango argentino e il mio corpo ha un guizzo: un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Sentiero… allegro?

Ditelo ai vostri amici Ditelo che mi sono spogliata E nuda dallo stretto sentiero ormai lineare ricalco questo ponte senza sponde lanciato dal tempo nel tempo. Oscurati i profusi panorami, cieca annaspo tra odori, date e sapori. Giorni ridenti giorni … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Tienimi sempre per mano

Chi può dirlo, quanto è grande un cuore! O quanto si fa piccolo per rannicchiarsi sul davanzale di una finestrella, piccola piccola per gelosia e per difendersi dal freddo. Sul piccolo davanzale di legno io appoggiavo i miei doveri: quaderno, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Le pute (Le Zitelle)

Le pute (Le zitelle) L’inverno cominciava subito dopo la vendemmia, già alla pigiatura dell’uva nel torchio, l’aria frizzava fresca al mattino e il sole di giorno non riscaldava più le chiacchiere sulle panchine del piccolo parco, così le pute si … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Corre la notte

Corre la notte Corre la notte tra luci rade ho messo il letto sotto la finestra e a tratti vedo ondeggiare la cima dell’acero, di giono svetta con verde vivo e di notte ondeggia come nera pesante piuma. Non scorgo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , | Lascia un commento

Miele ereditato*- La mia nonna Bortolina

Al mio paese la terra Il massimo lo dava in autunno: uva, granturco, patate,legna, funghi e castagne. Era tutto un movimento di carri di cavalli, di buoi, di ceste, gerle; le falci rifacevano capolino per ripulire i prati dall’ultima erba. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Difficili risposte

I segreti variano a seconda dell’età: grandi mostri riposti tra le pieghe di anime silenziose o impronte incerte di manine nella poltiglietta morbida del vaso della marmellata. A volte bisogna grattare un po’ per farli risalire sul filo delle parole, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento